| MAGAZINE

Quando scegliere porte in Stile Classico?

Quando ci occupiamo di seguire una ristrutturazione, che sia di un appartamento, di una villa, di un negozio o di un hotel, siamo chiamati a fare numerose scelte.

Spesso, in virtù dell’impronta convenzionale infusa al progetto, viene naturale orientarsi sulla scelta di porte classiche . Talvolta, però, il risultato non si rivela soddisfacente; in altre occasioni, invece, di un’eleganza incredibile. Com’è possibile?

Esistono motivazioni giuste o sbagliate per le quali lo stesso tipo di prodotto può essere valido oppure da non prendere in considerazione? Quando scegliere porte in stile classico?

Neo-Classicismo

Nel corso della storia non è raro assistere ad un ritorno al passato per ridare vita ad un’architettura ritenuta troppo “moderna”, nel senso negativo. E lo stile classico è l’intramontabile riferimento ogniqualvolta che si vuole riportare in primo piano gusto ed eleganza.

Un esempio su tutti è il Neoclassicismo, movimento nato nella seconda metà del XVIII secolo per il rifiuto degli eccessi del Barocco, troppo complesso ed articolato rispetto alle forme più pulite, semplici e razionali dell’epoca greca e romana.

Ma non serve andare troppo lontano: è di un ex presidente americano, ad esempio, l’idea di proporre un disegno di legge per imporre uno stile classico per l’architettura di rappresentanza statunitense, contro il rischio di avere progetti che seguano brutalismo e decostruttivismo, così in voga negli anni scorsi.

Malgrado il grande contributo delle avanguardie e dei modernismi volto a guardare al futuro e realizzare qualcosa di mai visto, lo stile classico non tramonta mai e viene considerato senza tempo, sinonimo di eleganza, buon gusto e raffinatezza.

Parola d’ordine: coerenza

Il problema non si porrebbe se non si confondesse la coerenza dello stile classico – nella sua interpretazione, nell’ispirazione volta alle nuove realizzazioni, ecc. – con la sterile copia di forme rubate e appiccicate in contesti con i quali nulla hanno a che vedere.
Ebbene, il copia e incolla non funziona, e non ha mai funzionato neanche nel corso dei secoli.

Questo concetto è alla base della risposta che ci siamo posti: quando scegliere porte in stile classico? Quando il progetto da realizzare è coerente con lo stile scelto.

Siamo circondati da case o alberghi che sembrano di altri tempi. Riferirsi ai tempi passati è una scelta su cui si potrebbe aprire un ampio capitolo di discussione, ma è indubbio che alcune realizzazioni sono veramente molto eleganti e raffinate proprio grazie all’utilizzo dello stile classico.

E i risultati migliori si riscontrano laddove lo stile classico è interpretato e volto alla realizzazione di spazi freschi e contemporanei: in sostanza, quando il risultato non è anacronistico.

Uno stile
senza tempo

È più facile trovare questa coerenza negli ambienti alberghieri o nelle ville, rispetto a quelli privati degli appartamenti, laddove la cura del dettaglio nella progettazione è portata spesso ai massimi livelli.
Abbiamo tutti negli occhi gli hotel nei centri storici delle grandi città che richiamano tempi passati, a beneficio di tutti i turisti che scelgono queste città come mete per i loro viaggi.

Talvolta gli ambienti sono eccessivamente carichi, come se richiamare lo stile classico portasse alla necessità di riempire di colonne, modanature, sculture o dipinti qualsiasi angolo a disposizione. Altre volte, il tocco del progettista è molto più raffinato e lo stile classico interpretato, declinato in modo da accogliere l’ospite in un viaggio senza tempo, farlo immergere nella realtà del posto ma senza abbandonare il contatto con la contemporaneità in cui si trova a vivere.

Ed è questo il caso di tanti hotel presenti in città come Roma, Firenze, Venezia o Capri: esempi di raffinata interpretazione dello stile classico, adattato alle singole location grazie ad una rinnovata riproposizione dello spirito originale.

In questi contesti, avrebbe senso orientarsi su bellissime porte minimaliste o di design?
Potrebbero essere le migliori porte al mondo ma, nella maggior parte dei casi, resterebbero fredde e asettiche rispetto ad un ambiente che, invece, verrebbe percepito di classe più elevata.

Ci vuole qualcosa che abbia un peso decorativo decisamente maggiore.

Porte e finestre:
la cura del dettaglio

Il discorso vale sia per le porte interne, sia per finestre e porte finestre, per le quali fanno da riferimento le collezioni più ricercate.
Ed è proprio il caso di dire che il dettaglio fa la differenza.

Tra gli elementi da valutare, in coerenza con il progetto degli interni o con lo stile del palazzo, possiamo prendere in considerazione bugne o specchiature, che caratterizzano le ante.
Le cornici possono impreziosire il vano ed abbellire i telai, fino ad arrivare all’utilizzo di capitelli e fregi (anche con parti dorate), qualora la coerenza dello stile lo richieda.

Uno stile che può essere ripreso anche nelle forme, ad arco o addirittura sagomate quando ci si trova, ad esempio, nella necessità di seguire i disegni delle finestre dei palazzi storici.

Attenzione alla scelta dei colori, da fare in linea con i vincoli cromatici che, spesso, gravano su edifici storici e ville, oppure con le tonalità selezionate nello sviluppo del progetto degli interni.

Il tutto, senza derogare ai requisiti necessari sia per le porte interne, come ad esempio l’insonorizzazione, sia per le finestre, che devono rispettare esigenze di comfort e di risparmio energetico, oltre a quelle estetiche.

Nelle forme classiche è riconosciuto il cuore dello stile italiano, con tutte le declinazioni del caso (stile toscano, veneziano, ecc.), invidiato e richiamato in tutte le parti del mondo.
Ma solo entrando nel merito dei canoni originali ed interpretandoli al meglio si riuscirà a mantenerne viva la raffinatezza e a ricreare un’atmosfera da sogno. E in questo contesto, una porta classica sarà una gradita scelta obbligata, completamento di un’opera d’arte.

È questa la chiave di lettura nella scelta di una porta classica.
E saper utilizzare lo stile con intelligenza vuol dire riuscire nel molteplice obiettivo di riprendere una tradizione senza tempo senza necessariamente dover copiare anacronisticamente il design del passato, evitando allo stesso tempo qualsiasi compromesso in termini di comfort e funzionalità.

| METTITI IN CONTATTO

Per maggiori informazioni compila il form.


    * Campo obbligatorio

    Dichiaro di aver letto l'informativa privacy.

    Iscriviti alla Newsletter

    Scopri in esclusiva le ultime novità.

    Inserisci i tuoi dati, sarai sempre aggiornato.

    Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi e per personalizzare i contenuti pubblicitari, questo sito utilizza cookie profilanti, anche di terze parti.
    Per saperne di più e per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy.
    Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione cliccando al di fuori di esso acconsenti all'uso dei cookie.